Ambiente

Google dalla parte dell’ambiente: in arrivo app per fare scelte sostenibili

Google ha annunciato diverse iniziative, dalle applicazioni per acquistare online alle mappe, con cui possiamo fare scelte consapevoli e sostenibili per contrastare la crisi climatica.

L’impegno di Google nella lotta ai cambiamenti climatici

La lotta ai cambiamenti climatici ha bisogno di grandi azioni, sia da parte dei Governi, sia da parte dei privati; è la linea su cui sta lavorando Google che ha annunciato l’uscita nei prossimi mesi di importanti iniziative per permettere agli utenti di effettuare scelte sostenibili e a tutela dell’ambiente.

La crisi climatica non è più una minaccia lontana”, ha dichiarato Sundar Pichai, l’AD di Google: “in tutto il mondo incendi, alluvioni e altri fenomeni estremi continuano a influire sulla nostra salute, sulle nostre economie e sul nostro futuro insieme al nostro pianeta. Abbiamo bisogno di soluzioni urgenti e rilevanti per affrontare questa sfida sempre più incalzante”; per questo, ha aggiunto “ci siamo impegnati in un’azione audace per far funzionare i nostri data center e campus con energia a zero emissioni 24 ore su 24, 7 giorni su 7, entro il 2030”.

Google ha da sempre dimostrato l’impegno profuso nella tutela dell’ambiente, tanto che a dieci anni dalla sua fondazione, nel 2007, è stata la prima azienda a convertirsi completamente alle energie rinnovabili e ora punta a diventare la prima azienda a operare a zero emissioni di anidride carbonica. Azzerare le proprie emissioni prodotte è essenziale ma altrettanto importante è incentivare gli altri ad agire in tal senso.

Le novità in menù

Tra le iniziative di interesse vi è un aggiornamento dell’applicazione Google Maps che permetterà agli utenti di scegliere il percorso che garantisce le minori emissioni di carbonio, valutando fattori che incidono in modo significativo come il traffico e la pendenza delle strade. “Google Maps permetterà di scegliere i percorsi con le minori emissioni di CO2 anche se non dovessero essere i più veloci” ha spiegato Pichai.

Secondo le stime di Google, l’utilizzo dell’applicazione aggiornata sarebbe in grado di farci risparmiare un milione di tonnellate di CO2 all’anno, un quantitativo pari alle emissioni di 200.000 auto.

Similmente, un aggiornamento dell’applicazione Google Flights permetterà agli utenti di conoscere le emissioni di carbonio di ogni volo e selezionare le opzioni a minore impatto.

Per favorire l’acquisto consapevole, nella ricerca effettuata dagli utenti attraverso il motore del colosso americano, Google ha annunciato che prediligerà gli elettrodomestici più sostenibili proponendoli nelle posizioni più rilevanti della pagina di ricerca. Allo stesso modo, per incentivare l’acquisto di veicoli a ridotto impatto sull’ambiente, faciliterà l’accesso alle informazioni e la comparazione tra veicoli “green” e veicoli ad alimentazione a combustibili fossili.

Google si impegnerà inoltre nella lotta contro i negazionisti, vietando la monetizzazione dei loro contenuti attraverso YouTube: saranno, in particolare, vietati la pubblicità e la monetizzazione di contenuti che “contraddicono il consenso scientifico consolidato” in merito alla crisi ambientale che stiamo osservando negli ultimi anni, a partire dai contenuti che negano il contributo dell’uomo.

Un’azione importante che può avere risvolti fondamentali nella coscienza della collettività verso un futuro sempre più green.

Fonte: www.iconaclima.it – “Crisi climatica, così Google vuole aiutarci a «fare scelte sostenibili»”

Consultant Senior Safety and Environment

Korecon italia

per maggiori informazioni: