Covid 19

Green pass: Nuove regole a livello nazionale

Uno dei temi sicuramente più oggetto di dibattito in questi ultimi mesi riguarda i vaccini. Una delle novità più recenti sul tema attiene alle ultime notizie legate al Green Pass, rilasciato solo una volta fatta almeno la prima dose di vaccino. Ma quali sono i possibili limiti che questo certificato impone?

Il Green Pass: un nuovo vincolo per attività e ambiti accessibili

Il Decreto-Legge n. 175, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale il 23 luglio 2021, oltre a mostrare le misure urgenti per contrastare la diffusione della Pandemia da Covid-19 e oltre ad aver nuovamente prorogato lo stato di emergenza fino al 31 dicembre di quest’anno, ha definito le attività e gli ambiti che possono essere accessibili esclusivamente con il Green Pass a partire dal prossimo 6 agosto.

Nello specifico, il Decreto-legge ha stabilito all’art. 3 che chi è già in possesso del Green Pass, o eventualmente solo chi è in possesso di un test molecolare negativo, potrà accedere alle seguenti attività:

  • musei e luoghi di cultura;
  • convegni, fiere e congressi;
  • parchi divertimenti o centri termali;
  • bar e ristoranti;
  • luoghi di spettacolo.

In sintesi, il nuovo Decreto-Legge vieta l’accesso a luoghi in cui è altamente probabile la possibilità di assembramento, contesti ad elevato rischio di contagio.

Chi non dovesse attenersi ai limiti di cui sopra potrebbe essere tenuto al pagamento di una sanzione pecuniaria che può variare da 400 € a 1.000 € sia a carico dell’utente sia a carico del titolare la cui attività è accessibile solo previa verifica del possesso di Green Pass.

Possibili limiti futuri?

È passata circa una settimana dalla definizione di questi primi limiti, ma sembrerebbe che da qui a poco altri luoghi o altre attività potrebbero subire dei restringimenti.

In particolare, due sono i punti su cui probabilmente si aprirà un dibattito nei prossimi giorni.

Innanzitutto, si comincerà a discutere del possibile obbligo di Green Pass almeno al personale scolastico. Il ministro Speranza sul punto ha affermato quanto segue: “Spero che le rappresentanze dei lavoratori e dei datori di lavoro potranno ancora sedersi a un tavolo e trovare le soluzioni migliori. Sono scelte delicate che hanno a che fare con la vita delle persone e vanno decise insieme”.

Inoltre, verso la fine del mese si vorrebbe estendere tale limite anche ai mezzi di trasporto utilizzati principalmente per tragitti di lunga durata, tra cui navi, treni e aerei (sono invece esclusi i mezzi di trasporto pubblico).

Per quanto riguarda quest’ultimo punto sembrerebbe però che non entrerà comunque in vigore dal 6 agosto, ma solo alla fine del mese così da non creare eventuali disagi a chi ha già organizzato le proprie vacanze.

Si tratta ovviamente di possibilità, non è detto che si prenderà una decisione sul punto. Quello che è certo è che queste ulteriori novità potrebbero cambiare ulteriormente lo stile di vita di ognuno di noi.

Note:

https://www.altalex.com/documents/news/2021/07/23/green-pass-obbligatorio

https://tg24.sky.it/cronaca/2021/07/22/nuovo-decreto-green-pass-italia

Labor Law and Labor Safety Law Consultant

Korecon italia

Per maggiori Informazini: