Medicale

I Diversi prodotti chimici sviluppati per tutelare la nostra salute

Negli ultimi mesi, nelle nostre attività quotidiane la presenza di prodotti che ci aiutino ad aumentare e mantenere il livello di igiene ha acquisito sempre maggiore importanza.

Per questo motivo è fondamentale fare chiarezza sulle diverse tipologie di prodotti che possono essere utilizzati a tali scopi, sulle loro caratteristiche e proprietà.

Detergenti

un detergente è definito come “qualsiasi sostanza o miscela contenente saponi e/o altri tensioattivi, destinato ad attività di lavaggio e pulizia. In tali attività non sono intese quelle per la pulizia del corpo umano”*.

Il suo scopo è quindi quello di eliminare lo sporco, così come le impurità nel caso di un detergente da utilizzare in cosmetica.

Igienizzanti

Gli igienizzanti sono progettati allo scopo di pulire oggetti e/o superfici di interesse da microrganismi potenzialmente nocivi e da sostanze indesiderate, rendendo igienica la superficie o l’oggetto trattati.

La loro destinazione d’uso è molto simile a quella dei disinfettanti, ma per poter produrre e commercializzare questi ultimi è necessario ottenere delle autorizzazioni dal Ministero della Salute, che li ritiene presidi medico-chirurgici a tutti gli effetti.

L’iter per ottenere queste autorizzazioni prevede dei criteri di organizzazione aziendale e l’introduzione di figure specializzate che non tutte le aziende possono o ritengono conveniente attuare ed implementare. Per questo motivo, molti prodotti che potenzialmente avrebbero le caratteristiche di un disinfettante, vengono in realtà commercializzati come igienizzanti.

Disinfettanti

I disinfettanti sono rappresentati da prodotti di varia natura in grado di eliminare e di impedire l’azione di diversi microrganismi tra i quali virus, batteri, spore, alghe ed altri, in base alla loro formulazione finale.

Con un disinfettante si può ottenere una “depurazione” fino al 99% dei microrganismi. L’unico modo per ottenere un debellamento totale dei microrganismi su oggetti e/o superfici resta la sterilizzazione.

Presidi medico-chirurgici

Si intendono tutti quei prodotti che vantano in etichetta un’attività riconducibile alle seguenti definizioni, indicate nell’articolo 1 del D.P.R. 392 del 6 ottobre 1998**:

  • disinfettanti e sostanze poste in commercio come germicide o battericide;
  • insetticidi per uso domestico e civile;
  • insettorepellenti;
  • topicidi e ratticidi ad uso domestico e civile***.

Il mercato di queste sostanze è ormai consolidato e ci propone costantemente nuovi prodotti divenuti essenziali in ambiente domestico ed in ambito aziendale, sia per la garanzia delle caratteristiche dei prodotti ottenuti (es. industria alimentare, cosmetica, etc…) che per assicurare l’igiene e la tutela della salute e sicurezza del personale reintegrato in seguito alla fase 2 della pandemia COVID-19.

Diventa quindi di fondamentale importanza leggere con cura le informazioni riportate in etichetta dal fabbricante, in modo da poter scegliere il prodotto corretto per la profondità dell’azione igienica che vogliamo intraprendere.

Fonti:

* https://cnsc.iss.it/?p=1511

** https://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/1998/11/13/098G0442/sg

*** https://www.issalute.it/index.php/la-salute-dalla-a-alla-z-menu/d/disinfettanti

Biologist & Medical Device Consultant

Korecon italia

per maggiori informazioni: