Covid 19

Obbligo vaccinale: il caso francese

Dal momento che ancora oggi sembrerebbe difficile raggiungere la cosiddetta immunità di gregge, una delle soluzioni a cui si sta optando in queste ultime settimane sembrerebbe quella di imporre l’obbligo vaccinale in tutti gli Stati. Questo ovviamente ha fatto nascere non poche perplessità…Quali sono le novità del momento?

Il caso francese

Recentemente in Francia è entrata in vigore la Legge 5 agosto 2021, nr. 2021-1040 per la gestione della crisi sanitaria. Tra gli obblighi previsti dalla presente legge vi è soprattutto l’imposizione di un obbligo vaccinale per tutta la popolazione francese. Questo, ovviamente, ha creato non poche perplessità.

In particolare, circa 672 vigili del fuoco sia professionali sia volontari hanno fermamente contestato tale imposizione sostenendo che questa legge nata per gestire l’emergenza sanitaria, in realtà viola i diritti della persona.

È stato così presentato un ricorso alla Corte Europea dei Diritti dell’Uomo nel quale si chiedeva di sospendere l’obbligo vaccinale o, in alternativa, almeno di non sospendere il pagamento del salario per i lavoratori non vaccinati.

La Corte Europea dei Diritti dell’Uomo

La Corte Europea dei Diritti dell’Uomo si è da poco pronunciata sulla questione relativa alla protesta da parte dei vigli del fuoco francesi.

In particolare, due sono le questioni proposte davanti alla Corte:

  • la prima riguarda la sospensione dell’obbligo di vaccinazione per alcune categorie di lavoratori introdotto in agosto dallo Stato francese;
  • la seconda, invece, le richieste che limitano il lavoro per le persone che non hanno voluto vaccinarsi.

Ma la Corte si è espressa dando risposta negativa a entrambe le richieste, nonostante si sia cercato di far leva anche sull’importanza del diritto alla vita e, soprattutto, del diritto al rispetto della vita privata.

Anzi, la Corte ha fermamente sostenuto che la legge francese non viola l’art. 39 del Regolamento CEDU relativo alle misure di urgenza relative alla tutela dei diritti della persona.

Occorre però sottolineare che quanto deciso non sembrerebbe nulla di definitivo. La Corte ha voluto sottolineare che tale decisione non impedisce ai vigili del fuoco francesi di presentare ulteriore ricorso per determinare se vi sia stata una violazione dei loro diritti.

Vedremo se le cose cambieranno con l’arrivo dell’autunno.

Note:

https://www.business.it/il-vaccino-obbligatorio-non-lede-i-diritti-umani-secondo-la-corte-europea/

https://www.altalex.com/documents/news/2021/08/26/obbligo-vaccinale-francia-cedu-respinge-ricorso-vigili-fuoco

https://www.ecovicentino.it/cronaca-esteri/covid-strasburgo-boccia-il-ricorso-dei-vigili-del-fuoco-della-francia-contro-lobbligo-vaccinale/

Labor Law and Labor Safety Law Consultant

Korecon italia

Per maggiori Informazini: